Come lavare frutta e verdura per disinfettarle

Come lavare frutta e verdura per disinfettarle

Lavare con attenzione frutta e verdura prima di portarle in tavola è molto importante. Limitarsi a sciacquarle sotto l’acqua corrente purtroppo non basta: i pesticidi, infatti, rimangono attaccati alla superficie esterna.

Per questo motivo, se si ha intenzione di minimizzare il rischio di ingestione di sostanze chimiche, è cruciale documentarsi bene su come lavare frutta e verdura. Nelle prossime righe, abbiamo raccolto alcuni consigli preziosi al proposito.

Lavare frutta e verdura: perché non basta l’acqua

Come sopra accennato, il lavaggio della verdura e della frutta sotto l’acqua corrente non è sufficiente. A dimostrarlo ci ha pensato anche la scienza. Degno di nota a tal proposito è uno studio i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Connecticut Agricultural Experiment Station.

Condotto da un’equipe attiva presso la succitata realtà accademica statunitense, ha scoperto che un breve risciacquo sotto l’acqua del rubinetto può provocare la riduzione dei pesticidi su molti tipi di prodotti.  Il rovescio della medaglia di questo risultato è legato al fatto che non tutti i pesticidi vengono rimossi. Di 3 (su 12) in particolare – vinclozolin, bifenthrin e chlorpyrifo – rimangono infatti le tracce.

Come disinfettare frutta e verdura

Data questa doverosa premessa, è normale chiedersi quali siano i metodi migliori per il lavaggio della frutta e della verdura o, per essere precisi, per disinfettarle eliminando pesticidi e fungicidi. Anche in questo caso, dalla scienza arriva un aiuto importante.

Secondo uno studio condotto da un’equipe della Nanjing Agricultural University, il ricorso all’acido acetico è molto più efficace rispetto all’acqua corrente e alla pulizia con cloruro di sodio per quanto riguarda l’eliminazione dei pesticidi dalle verdure, per la precisione dal cavolo. Il team dell’università cinese ha però individuato un contro di questo metodo, ossia il cambiamento del sapore del prodotto.

disinfettare frutta e verdura con bicarbonato è molto efficace

Ma tra le tante opzioni che si possono utilizzare per lavare la frutta e la verdura, il bicarbonato è probabilmente la più comoda (1 cucchiaio per litro d’acqua). Idealmente, bisognerebbe lasciare gli alimenti immersi in questa soluzione per circa 15 minuti.

Altri consigli

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei metodi più utili per lavare la frutta e la verdura. Nell’elenco in questione è possibile far rientrare anche il ricorso all’aceto di mele e al sale.

Come muoversi in questo caso? Versando l’aceto di mele in una tazza, aggiungendo successivamente il sale e mescolando con energia affinché il sale si sciolga in maniera completa.

Successivamente, bisogna mettere in ammollo la frutta e la verdura che si ha la necessità di disinfettare. Trascorsi circa 15 minuti, si può tirare fuori. Prima di consumare questi alimenti, è fondamentale risciacquarli con cura.

si può lavare frutta e verdura con aceto di mele e sale

Concludiamo la nostra rassegna di dritte dedicate a chi vuole lavare la verdura e la frutta in maniera efficace facendo riferimento all’aceto bianco, che può essere utilizzato assieme all’acqua per preparare una soluzione igienizzanti nella quale immergere frutta e verdura per una decina di minuti, a seguito dei quali i cibi vanno sciacquati sotto il getto del rubinetto.

Facciamo presente che, in ogni caso, per evitare rischi per la salute è il caso di non conservare la frutta e la verdura nella plastica e di lavare sempre i prodotti acquistati in busta anche se sulla confezione si specifica che non è necessario farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su