Come pulire un fornetto elettrico nel modo giusto

Come pulire fornetto elettrico

Il fornetto elettrico è un piccolo elettrodomestico versatile, ormai indispensabile per alcuni. Infatti risulta molto più pratico del forno tradizionale, soprattutto se le quantità di cibo da cuocere sono limitate (per una persona sola ad esempio o per i bambini).

Inoltre il fornetto elettrico ha il grande pregio di limitare la diffusione dei cattivi odori in cucina: se si prepara del pesce ad esempio, è possibile spostare il fornetto direttamente sotto la cappa aspirante o addirittura poggiarlo sul davanzale della finestra.

E per quanto riguarda la pulizia? In realtà pulire un fornetto elettrico è meno impegnativo di quanto possa sembrare. L’importante però è adottare qualche accorgimento così da ottimizzare i tempi da dedicare a questa operazione e facilitarla il più possibile.

Leggi anche: Il miglior fornetto elettrico sul mercato

Occorrente e procedimento di pulizia del fornetto elettrico

Per pulire un fornetto elettrico è bene munirsi di alcuni prodotti, sicuramente già presenti in casa:

  • Spugna;
  • Panno carta;
  • Limone, oppure aceto e bicarbonato;
  • Sgrassatore;
  • Detersivo piatti.

Come procedere?

Dopo aver utilizzato il fornetto elettrico, è importante ovviamente lasciarlo raffreddare perfettamente e staccare la presa dalla corrente.

Pulizia delle parti amovibili

Pulizia teglia del fornetto elettrico

Mettiamo il caso che abbiate preparato un secondo piatto a base di pesce: di certo incrostazioni e odori non mancano. Estraete allora ogni parte removibile, come la teglia interna (leccarda) o il vassoio porta briciole inferiore.

Prendete ora la teglia utilizzata per la preparazione del piatto, rivestitela di panno carta assorbente e spruzzate al di sopra un po’ di sgrassatore, lasciando agire per una decina di minuti.

Ora rimuovete la carta, strofinando il fondo della teglia per rimuovere il grasso e le incrostazioni.

Per eliminare gli odori, potete a questo punto strofinare del limone sulla base, oppure cospargerla di aceto e bicarbonato. Il mix tra questi due prodotti (meglio se con aceto caldo) crea una schiuma molto sgrassante e che toglie in maniera efficace ogni traccia di cattivo odore.

A questo punto risciacquate la teglia sotto l’acqua corrente, adoperando una spugna con un goccio di detersivo comunemente utilizzato per il lavaggio dei piatti.

Se la leccarda presenta macchie di bruciato, un ottimo rimedio consiste nel bagnarla con una bibita a base di cola, meglio se calda, perché altamente corrosiva.

Pulizia delle pareti interne

Una volta pulita la teglia e lavato il vassoio, è il momento di passare alla pulizia della parte interna del fornetto elettrico.

A questo punto siete di fronte a due opzioni principali:

  • Utilizzare un prodotto chimico formulato specificatamente per la pulizia del forno;
  • Prediligere prodotti naturali, altrettanto efficaci come il limone, l’aceto e il bicarbonato.
Soluzione di bicarbonato e aceto

L’ideale è cospargere le pareti del fornetto, la parte superiore e inferiore nonché il fondo con una soluzione a base di aceto o bicarbonato oppure strofinare direttamente delle fettine di limone. Lasciate agire per 10-15 minuti, in modo che il grasso si sciolga.

È il momento di risciacquare il tutto, utilizzando un panno spugna morbido, così da evitare graffi, e ben strizzato per non far colare acqua all’interno del fornetto.

A tal proposito, è fondamentale prestare attenzione alle resistenze presenti nel fornetto, che non devono bagnarsi e sulle quali non si deve mai spruzzare alcun tipo di prodotto.

Suggerimenti extra

Abbiamo finito con la guida, ma a seguire vi lasciamo altri consigli su come pulire un fornetto elettrico.

Un’astuzia da mettere in atto per limitare al massimo i tempi della pulizia del fornetto elettrico è quella di rivestire la teglia di carta d’alluminio.

In realtà è lo stesso trucco che adottano gli chef anche per i fornelli della cucina: si crea un rivestimento, laddove possibile, con uno strato di carta d’alluminio, in modo da eliminarla a ogni utilizzo e lasciare quindi le superfici senza schizzi di grasso né unto, solo da risciacquare con un po’ di acqua e sapone.

Per quanto riguarda il vetro dello sportello, si possono utilizzare gli stessi prodotti utilizzati per la pulizia delle pareti interne; l’unica accortezza riguarda la spugna, che non deve essere abrasiva, per evitare di graffiarlo irrimediabilmente.

Infine, pulendo il fornetto elettrico dopo ogni utilizzo, si velocizzano le operazioni di manutenzione e si evitano decine di minuti di fatica, inevitabili invece se lo si trascura per molto tempo.

Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required