Come pulire una friggitrice domestica adeguatamente

Come pulire friggitrice domestica

Il fritto in tutte le sue versioni è molto apprezzato, ma l’utilizzo di olio portato ad alte temperature ha la conseguenza di incrostare i vari elementi della friggitrice. Quindi la costante pulizia del macchinario diventa di fondamentale importanza, sia per avere un fritto leggero, sia per mantenere la friggitrice in buone condizioni e consentirgli di funzionare a lungo.

Vediamo quindi come pulire la friggitrice domestica sgrassandola a fondo e quali tipologie di detergenti è meglio utilizzare per questa operazione.

Perchè pulire una friggitrice domestica?

Come tutti sapete il fritto non è un alimento molto salutare; questo aspetto è dovuto alle diverse sostanze che si sviluppano utilizzando l’olio portato a temperature elevate e che sono dannose per l’organismo umano. È quindi molto importante seguire le regole igieniche basilari per avere cibi fritti alla perfezione e che siano il meno possibile dannosi per la salute.

Non si può infatti, se si vuole un fritto perfetto sotto tutti i punti di vista, utilizzare un olio usato troppe volte o un cestello non perfettamente pulito dai residui delle fritture precedenti. Se non si seguono queste due norme basilari, la qualità del fritto sarà pessima e il suo effetto sulla salute sicuramente negativo.

L’importanza della materia prima

Per poter ottenere un ottimo fritto, ma in modo principale per la salute, sarebbe buona norma sostituire spesso l’olio della friggitrice.

L’ideale sarebbe utilizzare olio nuovo per ogni frittura, sia per la ristorazione ma anche a livello domestico, in special modo se viene utilizzato per fritture abbondanti.

Purtroppo questa regola non viene seguita da tutti, soprattutto perché è piuttosto dispendiosa. In ogni caso l’olio va cambiato dopo massimo 3 utilizzi, in questo caso però va filtrato con cura eliminando tutti i residui della frittura e conservato in contenitori dotati di chiusura ermetica.

L’olio una volta esausto, cioè non più utilizzabile, non va assolutamente gettato nel lavandino, ma conservato in appositi contenitori e smaltito presso le aree ecologiche comunali.

L’importanza del giusto detergente

Trattandosi di olio, per di più portato ad alte temperature, spesso capita che le incrostazioni siano difficili da togliere con il solo utilizzo di spugna e acqua calda. Una sostanza in grado di ammorbidire questo sporco quindi potrebbe essere molto utile.

Sarebbe meglio utilizzare sostanze naturali come aceto e bicarbonato, in special modo per la pulizia di parti fisse della friggitrice; per i pezzi che si possono smontare invece è possibile utilizzare un detergente per piatti avendo cura di risciacquare in modo abbondante. Gli sgrassatori troppo aggressivi sarebbero invece da evitare.

Prima di cominciare

Come ogni altro elettrodomestico, anche per la friggitrice, prima di procedere alla pulizia, sarebbe meglio leggere con attenzione il libretto d’istruzioni. Il manuale fornito dal costruttore spiega con esattezza come smontare i vari pezzi della friggitrice, quali possono essere lavati in lavastoviglie e come effettuare la corretta manutenzione dei filtri, se possono essere smontati e lavati o se vanno sostituiti periodicamente.

Prima di procedere con la pulizia della vostra friggitrice assicuratevi che la presa sia scollegata dalla rete elettrica e accertatevi che l’elettrodomestico sia completamente freddo.

Come pulire la friggitrice domestica

Se volete evitare di sprecare tempo e fatica sarebbe meglio effettuare la pulizia dopo ogni utilizzo, sarà così molto più facile e veloce togliere sporco e incrostazioni di volta in volta.

Ma vediamo ora nel dettaglio quali sono le operazioni da seguire per pulire la vostra friggitrice domestica da unto e incrostazioni nel modo migliore, in questo modo avrete ottime prestazioni e un fritto il più salutare possibile.

    • Ricordatevi di scollegare la presa della corrente
    • Assicuratevi che la vostra friggitrice sia completamente fredda per evitare il pericolo scottature
    • Svuotate tutto l’olio servendovi, dove presente, del tubicino di scarico
    • Togliete il cestello e mettetelo a bagno in acqua calda e sapone detergente, poi con un panno morbido eliminate lo sporco
    • Passare della carta da cucina all’interno della friggitrice
    • Se dopo aver passato la carta vi accorgete che l’interno è molto incrostato versateci dell’acqua bollente e lasciate in ammollo, poi pulitelo con una spugna morbida e del detergente per stoviglie
    • In caso di sporco molto ostinato potete aggiungere all’acqua bollente del detergente, o meglio ancora dell’aceto
    • Alcuni modelli di friggitrice hanno le serpentine removibili per semplificare la pulizia, in caso contrario ricordatevi di pulirle con delicatezza senza strofinare e con una spugna non abrasiva
    • Pulite bene i filtri, se si possono togliere lavateli con acqua e detergente facendo attenzione che siano ben asciutti prima di riposizionarli al loro posto
    • Pulite anche il coperchio allo stesso modo, se possibile smontatelo per fare meno fatica
    • Utilizzando poche gocce di detergente con un po’ di aceto pulite l’esterno della friggitrice
    • Attendete che tutte le parti siano asciutte prima di rimontare tutto e di rimettere in funzione la vostra friggitrice

Seguendo questi passaggi sarete in grado di pulire la vostra friggitrice domestica in poco tempo e senza troppa fatica, avendola così sempre a disposizione per un bel fritto croccante e saporito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su