Classifiche Elettrodomestici Miglior friggitrice ad aria 2021: Guida all'acquisto

Miglior friggitrice ad aria 2021: Guida all’acquisto

Dopo le vaporiere, i microonde e le slow cooker, le friggitrici ad aria sono il nuovo elettrodomestico del momento. Queste garantiscono un risultato simile (non uguale) al classico fritto, a fronte di una cospicua riduzione del contenuto di grassi.

Ma qual è la miglior friggitrice ad aria da scegliere e acquistare?

Abbiamo comprato e testato i modelli più popolari, confrontandoli anche fra loro.

Il risultato? Questa classifica con le migliori friggitrici ad aria calda in commercio, classificate secondo le nostre preferenze.

Migliori friggitrici ad aria del 2021:

Philips Premium Airfryer XXL HD9652/90, la miglior friggitrice ad aria sul mercato

1. Philips Premium Airfryer XXL HD9762/90

La Philips Premium Airfryer XXL HD9762/90 è la miglior friggitrice ad aria calda sul mercato, senza se e senza ma.

Il cestello, nonostante le dichiarazioni dell’azienda, ha una capacità reale di circa 5,5 L, quindi si presta per una famiglia di 4 persone.

Ma il vero vantaggio rispetto ad altri modelli di pari grandezza è la potenza del motore: i dispositivi da 5,5 L hanno in media un motore da 1700 W, questa Philips invece da ben 2225 W. Il 30% in più!

La potenza del motore è un fattore importantissimo, perché maggiore è minori sono i tempi di cottura. Minori sono i tempi di cottura, maggiore è la succosità interna degli alimenti.

Parlando di altre caratteristiche, questa friggitrice ad aria presenta 5 programmi preimpostati per preparare con un solo tocco patate fritte, carne, pesce, polli interi e cosce di pollo.

Ci piace poi perché il display è touch, il design è moderno, nell’uso le pareti esterne non diventano bollenti e tutte le componenti estraibili sono lavabili in lavastoviglie.

La dotazione comprende anche il separatore per alimenti.

Se poi per voi questa capacità di circa 5,5 L è esagerata, consigliamo anche la Philips Essential Airfryer XL HD9260/90 (per circa 3 persone) e la Essential Airfryer HD9252/90 (per circa 2 persone).

Proscenic T21, la miglior friggitrice ad aria qualità prezzo

2. Proscenic T21

La Proscenic T21 è la friggitrice ad aria migliore per rapporto qualità/prezzo.

È costruita utilizzando acciaio inox e plastiche senza BPA, i rivestimenti antiaderenti sono senza PFOA e fortunatamente non si percepiscono odori strani all’arrivo.

La capacità del cestello è di 5,5 L (ok per 4 persone) e la potenza del motore è di 1700 W, lo standard per friggitrici ad aria di queste dimensioni.

Un aspetto molto interessante è che questa Proscenic T21 può essere completamente controllata o tramite app, o tramite gli assistenti vocali Google Assistant e Alexa.

La temperatura può essere regolata dai 77 °C ai 205 °C, ci sono 8 programmi preimpostati, c’è anche la funzione di mantenimento in caldo e, alla fine dell’utilizzo, tutte le componenti amovibili possono essere igienizzate in lavastoviglie.

Friggitrice ad aria COSORI, la miglior friggitrice ad aria di piccole dimensioni

3. Friggitrice ad aria COSORI

Questa friggitrice ad aria COSORI è eccellente per famiglie di piccole dimensioni (massimo 3 persone).

Dalla capacità di 3,5 L e con un motore di 1500 W, presenta ben 11 programmi per la cottura/frittura automatica o manuale di qualsiasi tipo di alimento, anche pesce o verdure.

Ci piace che sia totalmente controllabile tramite display touch e oltretutto si può anche programmare un promemoria che ci ricorda quando mescolare il cibo durante la cottura.

Di questa azienda consigliamo anche il modello da 5,5 L.

Friggitrice ad aria Uten, la migliore friggitrice ad aria di grandi dimensioni

4. Friggitrice ad aria Uten

Questa Uten da 6,5 L è la miglior friggitrice ad aria per famiglie numerose. Si presta infatti alla preparazione di pietanze in quantità idonee per sfamare almeno 5 persone.

Sebbene l’azienda sia piuttosto sconosciuta, il dispositivo dimostra una certa robustezza e l’ampio cestello è un valore aggiunto tutt’altro che sgradito.

Il motore interno ha una potenza di 1800 W, ci sono 7 programmi preimpostati e l’esperienza di utilizzo è ridotta all’osso: c’è un selettore della temperatura e uno per il timer (di soli 30 minuti purtroppo). Fine.

Ma non ci si poteva aspettare altro, considerando il prezzo di vendita spesso inferiore ai 100 euro.

Perché acquistare una friggitrice ad aria?

Friggitrice ad aria Philips su piano di cucina

Una delle sue caratteristiche principali è la possibilità di cucinare un fritto con una quantità di grassi decisamente inferiore rispetto alla norma, che può scendere addirittura come valore sotto il 3% di quello che è invece il grasso che produce normalmente una frittura preparata secondo il metodo tradizionale.

Questa è una caratteristica molto vantaggiosa per le persone che hanno problemi di colesterolo o per chi magari segue una dieta particolare.

Il perché sta nel fatto che, attraverso il suo utilizzo, la frittura è meno grassa e quindi permette ai medesimi di poterne assumere il prodotto cucinato in una soddisfacente quantità.

Un’altra caratteristica molto importante, che influisce sulla decisione positiva in merito all’acquisto di tale strumento, è la possibilità di evitare i problemi più comuni durante la fase di frittura, come ad esempio l’olio che raggiungendo il punto di fumo oppure ad esempio le varie particelle della farina o del pangrattato, o ancora, della pastella che, durante una fase di frittura, bruciando, restituivano un sapore sgradevole al prodotto finito.

Tralasciando specifici dettagli, possiamo dirvi che attraverso l’utilizzo di tale friggitrice i vantaggi per la vostra salute non possono che essere sorprendenti.

Pollo arrostito in rosticceria

La vostra casa non avrà più quell’odore sgradevole che comunemente si presentava durante la frittura tradizionale; inoltre non ci sarà più il problema di smaltire, per legge, l’olio esausto.

Infatti, attraverso la sua vasca rimovibile, la pulizia risulterà un gioco da ragazzi: potrete benissimo rimuoverla ed inserirla nella lavastoviglie senza alcun problema.

Un altro motivo principale per il quale vi consigliamo assolutamente la friggitrice ad aria è sicuramente la sua riduzione dei rischi infortunio durante la fase di frittura, in quanto non si avrà più la necessità di utilizzare un contenitore che contiene olio bollente.

Basti pensare all’utilizzo della friggitrice tradizionale, la quale comportava problemi riguardo a schizzi di olio e annesse possibili ustioni, in certi casi anche gravi.

Questo problema viene risolto appunto da una friggitrice ad aria (praticamente priva di olio).

La domanda che molte persone si fanno riguardo al prezzo è del perché questo strumento costa una cifra elevata.

A questa domanda possiamo farvi riflettere, attraverso un breve ragionamento: la friggitrice tradizionale richiede normalmente una grande quantità di olio che va misurando, nello specifico, dai 2 ai 3 L; con l’utilizzo della friggitrice ad aria avrete la possibilità di risparmiare quasi il 100% dell’olio necessario.

Con l’andare del tempo questo valore sarà molto importante, perché risparmierete davvero tanto per le vostre fritture, specialmente per quella fascia di persone che utilizzano un olio di qualità.

Meglio una friggitrice ad aria o ad olio?

Display di friggitrice ad aria Philips visto da vicino

Come è stato precedente esposto, la friggitrice senza olio è la soluzione perfetta per tutte quelle persone che non vogliono rinunciare al fritto, portando a tavola un prodotto gustoso e soprattutto leggero.

Basti pensare che attraverso l’utilizzo della friggitrice ad aria che, come precedentemente detto, consente di cucinare praticamente senza olio, la vostra frittura avrà almeno l’80% di grassi in meno rispetto a quella preparata invece con una classica friggitrice tradizionale.

Inoltre, ricordiamo la garanzia sulla pulizia, attraverso la semplice rimozione del cestello che può essere inserito in una lavastoviglie, a differenza invece di una friggitrice tradizionale che dopo una frittura va smontata completamente e lavata pezzo per pezzo (e solo alcuni entrano nella lavastoviglie).

Va ricordato poi che attraverso l’assenza di olio, vi è anche un assenza di ustioni per quanto riguarda il problema rischio infortuni.

Scegliere la miglior friggitrice ad aria calda: i fattori da considerare

Tempi e temperature di friggitrice ad aria Philips

Prima di acquistare la migliore friggitrice ad aria, è importante considerarne il suo successivo utilizzo, perché è inutile comprare una friggitrice con tante funzioni, se poi viene utilizzata poco.

Come per ogni prodotto esistente sul mercato, anche per quanto riguarda la categoria delle friggitrici ad aria c’è un prezzo che varia in base a determinati fattori, come ad esempio: la marca, le funzioni che offre e altre caratteristiche che adesso andremo a valutare insieme.

Un fattore importante da non tralasciare è quello della temperatura massima raggiunta dalla friggitrice ad aria professionale e non, che può arrivare a toccare i 200°C.

Un altro fattore da valutare è la quantità di frittura che normalmente si cucina: basti pensare ad una famiglia composta da una coppia che avrà bisogno di un cestello decisamente piccolo o alle famiglie numerose che magari avranno la necessità di cestelli più capienti.

Per questo motivo, esistono delle friggitrici che hanno un cestello capace di cuocere fino a 500-600 g di alimenti, e questi rientrano nella categoria del cestello piccolo; dopodiché abbiamo il cestello medio che arriva a cucinare all’incirca 1 kg e poi ci sono infine le friggitrici più grandi che hanno un cestello che permette anche più di 1,4 kg di frittura.

Cestello di friggitrice ad aria colmo di patatine surgelate

Inoltre, le friggitrici di medie e grandi dimensioni offrono la possibilità di friggere anche più prodotti contemporaneamente grazie all’utilizzo di cestelli separati regolati a temperature diverse, in modo tale da diversificare il grado di croccantezza.

E’ da non sottovalutare la potenza dello strumento, che è il fattore determinante del tempo necessario per il processo di frittura e del risultato finale.

La camera di cottura è consigliabile che sia in acciaio inox, visto che è classificato come uno dei migliori materiali per friggere ma in caso di rivestimento antiaderente, l’importante è fare attenzione che siano privi di BPA e PFOA, perché è un materiale potenzialmente cancerogeno.

In aggiunta alla friggitrice, abbiamo degli accessori che possono aiutarvi a scegliere il prodotto che serve alle vostre esigenze.

Come già esposto precedentemente, con un modello di friggitrice ad aria più professionale si ha l’accesso a dei separatori che permettono più cotture nello stesso momento, ma non solo.

Può essere fornita anche di strumenti che servono a prendere o mescolare cibi durante la cottura, ma anche gli spiedi per la cottura del pollo.

Cestello di friggitrice ad aria visto da vicino

Domande frequenti sulle friggitrici ad aria calda (FAQ)

D: La friggitrice ad aria rende il cibo davvero croccante?

R: Si, ma bisogna utilizzare gli accorgimenti giusti. Il cibo deve essere ben asciutto, e in base al tipo di alimento bisogna utilizzare temperatura e tempo più consoni.

D: Che cibi si possono cucinare con la friggitrice ad aria?

R: Si possono cucinare tutti gli alimenti che traggono vantaggio dalla cottura ventilata. Quindi alcuni dolci, lievitati, verdure, carne e chi più ne ha più ne metta.

D: La friggitrice ad aria è uguale al forno a convenzione?

R: Si nel funzionamento ma no nel risultato finale. Una friggitrice ad aria permette un flusso d’aria più concentrato e “violento”, pertanto gli alimenti si cuociono in meno tempo e risultano più succosi.

D: Ho bisogno della friggitrice ad aria se ho già il forno a convenzione?

R: Il forno è un elettrodomestico fondamentale ma la friggitrice ad aria può essere un ottimo alleato extra. Per alcune ricette vi permetterà di dimezzare i tempi di cottura, ma per altre il forno sarà ancora la scelta numero uno.

D: Bisogna usare l’olio con la friggitrice ad aria?

R: Si. Ci sono ricette che non ne hanno bisogno ma nella maggior parte dei casi senza l’uso dell’olio (quantitativo minimo) non otterrete quella croccantezza tipica delle pietanze fritte.

D: Quanti watt deve avere una buona friggitrice ad aria?

R: Più sono, meglio è. Non c’è un valore ideale perché il tutto va contestualizzato al design e alla grandezza della friggitrice ad aria. Da questo punto di vista quelle Philips sono le migliori, perché le più potenti.

D: Quanto costano le friggitrici ad aria?

R: In media una buona friggitrice ad aria costa sui 100 – 130 euro. Sotto questa fascia di prezzo si trovano i modelli più compatti, salvo particolari offerte. Invece le migliori, ovvero quelle Philips, sono molto costose e per i modelli più grandi si devono sborsare anche più di 200 euro.

D: Quali sono le marche di friggitrici ad aria che consigliate?

R: Philips è il non plus ultra, anche perché è l’azienda che ha creato questo elettrodomestico e possiede un know-how secondo e nessuno, ma consigliamo anche i prodotti Princess e Ariete. Tra le aziende meno conosciute segnaliamo Innsky, COSORI, Uten e Proscenic.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

DA NON PERDERE