Miglior roner per cottura sous vide 2020: Guida all’acquisto

migliori roner per cottura sottovuoto

Volete provare la cottura sous vide ma non sapete quale roner scegliere? Tutto normale se consideriamo che il mercato pullula di modelli dai prezzi e specifiche diverse, e diciamocelo: sono perlopiù cineserie di marche sconosciute.

Considerando questa situazione, in questo articolo abbiamo classificato quelli che, dopo averli testati, riteniamo i migliori roner per cottura sottovuoto in commercio, chiaramente di marche conosciute e affidabili.

Migliori roner del 2020

1. Anova Precision Cooker

Anova è forse l’azienda più conosciuta a livello mondiale in questo settore, e il modello Precision Cooker è senza dubbio il miglior roner per cottura sous vide in commercio.

Questo perchè grazie al motore da 1000 W è possibile scaldare e mantenere la temperatura anche in una recipiente dalla capacità di 24 L, più che sufficiente anche per una famiglia numerosa.

Ci piace che sia possibile regolare la temperatura tra i 0° C e i 92° C, con una precisione di 0,1° C.

Ma il motivo per cui lo riteniamo il miglior roner da cucina è che, collegandolo via Wi-Fi alla rete domestica, è possibile regolare la temperatura, impostare il timer o spegnerlo tramite l’app per smartphone e tablet “Anova Culinary”.

Costruito in plastica e acciaio inossidabile, si può completamente smontare per facilitare le operazioni di pulizia ed igienizzazione.

2. Ariete 180 B-Taste

L’Ariete 180 B-Taste è la nostra seconda scelta, molto simile al modello Anova in prima posizione, dal rapporto qualità/prezzo eccellente.

Presenta le stesse caratteristiche, come il motore da 1000 W e la possibilità di smontarlo, ma può raggiungere una temperatura massima di 90° C e non può essere controllato tramite app.

Per il resto, anche questo termocircolatore ha la funzione timer e la dotazione comprende la pompetta manuale per il sottovuoto e 3 buste riutilizzabili.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per ricevere una e-mail al mese con le ultime recensioni, articoli popolari, offerte esclusive per i nostri lettori e molto altro!

Cos’è e come funziona un roner

Chiamato anche termocircolatore o circolatore termico ad immersione, si tratta di un particolare elettrodomestico da cucina che consente di cucinare i cibi secondo la cosiddetta tecnica Sous Vide. Volendo semplificare la terminologia, potremmo considerare la cottura sottovuoto come una sorta di cottura a bagnomaria regolata da un apposito termometro.

Il roner quindi è, nel concreto, il termometro che permette di raggiungere e mantenere nel tempo la temperatura del liquido (acqua nella stragrande maggioranza dei casi) che accoglie gli alimenti in cottura.

roner da cucina mantiene costante la temperatura

Complice il rinnovato interesse per la tecnica sous vide che consente di cuocere i cibi in modo omogeneo, di mantenerne inalterati i principi nutritivi e di donare agli alimenti una morbidezza ed una consistenza speciale, il roner per la cottura sottovuoto è diventato di uso comune anche nella ristorazione privata.

Cerchiamo allora di approfondire il discorso precisando, in via preventiva, che per poter cucinare secondo la tecnica sous vide è necessario dotarsi anche di una macchina sottovuoto, oltre che di un roner di precisione.

Il suo funzionamento avviene, di fatto, grazie alla presenza di un piccolo motore posto all’interno dell’accessorio.

Visivamente parlando il roner si presenta come un termometro da cucina piuttosto ampio dotato di un display e di alcuni pulsanti che consentono all’utente di impostare e mantenere costante la temperatura di cottura scelta.

Il roner riscalda il liquido (acqua) che accoglie gli alimenti in cottura grazie ad una resistenza elettrica mentre una piccola pala agisce agitando l’acqua stessa in modo da mantenere omogenea la temperatura della stessa all’interno di tutto il contenitore, evitando che si formino zone più fredde rispetto ad altre.

roner per sous vide in funzione

I sacchetti sottovuoto che contengono i cibi vengono avvolti da un moto costante e circolare dell’acqua; gli alimenti, quindi, cuociono in misura omogenea a bagnomaria.

Quali fattori considerare in fase d’acquisto?

Benché la cottura sous vide sia da considerarsi particolare rispetto alla tecniche di uso più comune (friggitura o bollitura ad esempio), il termocircolatore è un accessorio non troppo sofisticato in relazione alle sue funzionalità.

Prima di concludere l’acquisto del miglior roner per sous vide (per le proprie esigenze) è necessario verificare il grado di accuratezza nella misurazione della temperatura: tanto più essa sarà precisa, maggiore sarà la riuscita della tecnica di cottura.

Taluni modelli, inoltre, dispongono della cosiddetta funzione timer mediante la quale è possibile selezionare il tempo di cottura degli alimenti. Poiché la cottura sottovuoto, solitamente, prevede tempi lunghissimi, è necessario accertarsi che lo strumento preveda range di selezioni molto lunghi, ma è anche bene precisare che un timer esterno può svolgere egregiamente tale compito.

controllo del roner tramite wi-fi

Molto più interessante, invece, è la possibilità di controllare lo strumento da cucina grazie alla connessione Wi-Fi o via Bluetooth; la necessità di impostare l’accessorio senza la materiale presenza è utilissima in caso di tempi di cottura lunghissimi.

Altrettanto significative, infine, sono le funzioni legate ad un utilizzo sicuro dello strumento da cucina; alcuni modelli prevedono un’attivazione solo in caso di presenza di liquido sufficiente (la maggior parte dei roner comunica un livello di liquido non ottimale tramite una serie di allarmi sonori) mentre altri strumenti sono dotati della funzione di spegnimento automatico in relazione al livello minimo, ottimale per scongiurare il rischio di surriscaldamento del fondo della pentola di cottura.

Il roner, come abbiamo già avuto modo di dire, è un accessorio non troppo sofisticato; il suo ingombro è ridotto e simile a quello di un normale frullatore ad immersione con asta incorporata. La maggior parte dei modelli prevede in dotazione un gancio che consente di fissare l’accessorio al recipiente durante il suo utilizzo (il cosiddetto pod) ed è sempre opportuno verificarne la funzionalità e le modalità di aggancio dello strumento.

gancio del circolatore termico ad immersione

Quasi tutti i modelli, infine, sono rivestiti in acciaio inox nella parte dello strumento a contatto con il liquido a garanzia di un rischio ridotto di deterioramento ed una efficacia maggiore. Tutti i roner sono provvisti di un display e di pulsanti di comando della temperatura molto accurati ed intuitivi nell’utilizzo.

Sono da preferire anche tutti quei modelli che possono essere smontati con facilità in modo da provvedere agevolmente ad una pulizia, condizione essenziale per mantenere nel tempo un buon funzionamento del prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su